Pieds nus s.v.p.

COMPLETAMENTE NUDI, ma non, poeticamente, nel fiume, bensì nel zozzo pavimento della piscina pubblica.

Marta Pont du Gard

Sì, le particolarità francesi non si limitano alla rinuncia del bidet e all’abuso di profumo, ma comportano anche l’OBBLIGO dei piedi nudi negli spogliatoi, fino all’effettiva entrata in vasca.

Ci troviamo in un paese che non è (decisamente) il nostro, che qualcuno dice essere più avanti (in alcuni casi confermo), quindi proviamo a fare tutto come si deve. Per non farci notare, per ambientarci, per fare esperienze.

Ma girare per gli spogliatoi, in doccia, e in piscina a piedi nudi…anche no.

Eppure il cartello parla chiaro, cambiano addirittura le orme per terra: prima è disegnata l’orma di una scarpa, e, passata la porta dello spogliatoio diventa l’orma inconfondibile di un bel piedozzo. Ci credono davvero.

D’accordo, metti che io decidessi di adattarmi e girare a piedi nudi, il pavimento brillerà…come minimo! Se tutti quanti giriamo a piedi scalzi e siamo meticolosamente puliti. E invece …no. Vi risparmio i particolari, e finisco col dirvi che benedico le mie fedeli Havaianas, nonostante siano pesantemente interdit dans la piscine!

I francesi sono eccezionalmente pudichi, tanto da vietare (di nuovo c’est interdit) di cambiarsi e girare nudi per gli spogliatoi perché considerato un “oltraggio al pubblico pudore” penalmente perseguibile! Ora, mi sembra un tantino esagerato trovandoci appunto in uno spogliatoio! Che però qui in effetti si chiama vestiaire, sarà già questa un’indicazione?!

Quindi ci si trova a asciugarsi, eventualmente incremarsi e vestirsi in una mini cabina che separa questi benedetti vestiaires (nei quali a questo punto cosa sarei tenuta a fare? a parte girare come una trottola a piedi scalzi!?) alla zona dove ci si toglie le scarpe e NON ci si mette le ciabatte.

Ma rimaniamo sulle cose très interdit. Il boxer da uomo non è ammesso in piscina perché considerato non igienico. Chiaramente, oltre che con le ciabatte, Robi è  arrivato con i suoi pantaloncini-costume freschi dall’estate scorsa ed è stato bandito. Non capivamo e così ci hanno spiegato: se non ci fosse questa regola i ragazzini verrebbero direttamente dal calcetto o dal mare e, qui sì concordo, non sarebbe igienico. Il bagnino era più quadrato di un quadrato quindi è andato lui stesso al negozio a comprare gli slip per Robi perché a lui era vietato uscire e rientrare e un’eccezione NON SI POTEVA PROPRIO FARE – desolè-. Poco male, basta saperlo! E’ stato anche gentile, nella sua geometrica mentalità.

La piscina comunque è molto bella, molto economica, ci si arriva a piedi da casa nostra e in tram da qualunque punto della città, quindi, una volta capiti i meccanismi, è molto piacevole poterla frequentare (c’è anche uno scivolo!!)

Giudicate voi stessi!

4 thoughts on “Pieds nus s.v.p.

  1. Bè posso dirti che li ci sono i “pavimenti”…qui, dalla grigia Inghilterra…le tanto stereotipate moquette…che di stereotipato hanno ben poco!!
    Italia – Inghilterra,Francia 1-0..per una volta!😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...