Le paradis et l’enfer

Ero a St. Jean du Gard e una signora francese mi ha raccontato una storiella divertente. E io la racconto a voi.

Perché il paradiso è il paradiso e l’inferno è l’inferno?

Semplice: in paradiso, l’accoglienza è affidata a un inglese,

l’organizzazione a un tedesco,

l’animazione a un italiano,

…e la cucina a un francese.

Mentre in inferno: l’accoglienza la fa un francese (mmmm…),

l’organizzazione la fa un italiano (hai voglia…!),

l’animazione un tedesco (…yeah.),

…e la cucina un inglese (bleah..!).

Tutto torna (più o meno) non credete!?

4 thoughts on “Le paradis et l’enfer

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...